Pubblicato da ArtsLife
08 aprile 2022
Scritto di Fabio Tallone

 

Vedi l'articolo originale pubblicato in italiano

 

Vedi la versione pdf in italiano

 

Giuseppe Veneziano Pop Fiction, 2021, Acrylic painting on canvas (100 x 125 cm / 39.37 x 49.21 in)

Space Gallery St Barth presenta una mostra di opere di Giuseppe Veneziano. La mostra comprende i suoi lavori con l’acquarello, dipinti e due nuovi esclusivi NFT. Alter Ego rappresenta non solo il debutto di Veneziano a New York, ma anche il suo debutto artistico negli Stati Uniti. Dal 7 al 24 aprile 2022.

 

In particolare, l’ultimo corpus di opere si configura come un commento ironico, spesso scioccanti, su questioni controverse come la politica globale, le religioni mondiali, il sesso e il ruolo della tecnologia nel mondo moderno. Nell’assumere il ruolo di provocatore, Veneziano inverte sia letteralmente sia figurativamente le narrazioni familiari provenienti dalla cultura pop, dalla storia dell’arte e dai social media. L’intento è decostruire la relazione emotiva, a volte irrazionale, tra realtà e aspettative.

 

La mia ambizione è raccontare storie contemporanee, ma con un cenno al passato e alla storia dell’arte, questo mi serve da stimolo per nuove vicende da raccontare e per confrontarmi con il presente e il passato”.

 

L’artista usa la pittura come strumento per reinventare il mondo. Per farlo attinge da un vocabolario comune di immagini e topoi per ribaltarli o porli in situazioni sconvenienti. Se da una parte il pubblico può rimanere scioccato, dall’altra viene stimolato a immaginare in modo alternativo la nostra realtà.

 

A questo proposito Veneziano commenta: “Durante la mia infanzia, ho creato nella mia testa mondi fantastici popolati di personaggi che in qualche modo alimentavano il mio mondo immaginario. I supereroi dei fumetti, i personaggi Disney e gli anime giapponesi sono quelli a cui sono più legato sentimentalmente”.

 

Ora l’artista prende queste figure e ne altera contesto e scopo, provocando e invitando alla riflessione al tempo stesso. Ne sono un esempio la foto segnaletica di Gesù Cristo, l’immagine della Madonna che culla Hitler bambino e la testa di Ronald McDonald sostituita con quella di Mao Zedong. Veneziano ci costringe a ripensare la nostra comprensione di queste figure. Una comprensione che spesso ci è stata fornita. Ora l’artista vorrebbe stimolare nel pubblico un pensiero indipendente.

Giuseppe Veneziano Lockdown, 2020 Watercolor and graphite on paper (8.94 x 11.93 in / 22.70 x 30.30 cm)

Giuseppe Veneziano Forbidden Colours, 2018 Acrylic on canvas (19.69 x 19.69 in / 50 x 50 cm)

Giuseppe Veneziano Selfica, 2021 Acrylic on canvas
(47.24 x 39.37 in / 120 x 100 cm)

Giuseppe Veneziano | ALTER EGO
Space Gallery St Barth, 428 Broome Street, New York, NY 10013
Dates: April 7 – April 24, 2022

GET IN TOUCH

SUBSCRIBE

Full Name *

Email Address *

Copyright © 2024, Art Gallery Websites by ArtCloudCopyright © 2024, Art Gallery Websites by ArtCloud