Pubblicato da Architectural Digest Italia
3 aprile 2023
Scritto di Eva Morell

 

Vedi l'articolo originale pubblicato in italiano

 

Vedi la versione pdf in italiano

 

Immagine gentilmente concessa di Riccardo Gasperoni

L’ultimo progetto di chromastudio a Milano è un’ode al colore e al design della città, con una cucina blu che è la protagonista assoluta dell’appartamento.

 

Case colorate, un appartamento dalle nuance vibranti. Milano è la capitale del design mondiale, non sorprende quindi, trovare interni straordinari come questo, progettato da chromastudio. Questo appartamento nel cuore della città è un omaggio allo stile italiano, ai colori vivaci e alla luce.

 

La ristrutturazione della casa è stata radicale, ridistribuendo gli spazi nei suoi 90 metri quadrati per renderli più funzionali e pratici per la vita quotidiana. Il vecchio lascia il posto al nuovo, ma sempre in un’ottica di recupero del luogo, dove geometria, colore e contrasto sono gli elementi chiave dell’intero progetto. Tutti gli ambienti raccontano una storia, e gli elementi e colori comuni sono il filo conduttore.

 

Immagine gentilmente concessa di Riccardo Gasperoni

Il quadro di Giorgio Pasqualetti Rovell n.16, un acrilico su tela le cui astrazioni geometriche donano alla parete un aspetto tridimensionale e aggiungono energia al mood della casa.

Il soggiorno-cucina è il cuore della casa

 


È stata creata una zona giorno più ampia, un bagno più confortevole e più armadi. La cucina-soggiorno è il cuore della casa, con soffitti alti e pareti luminose dipinte di una nuance cenere chiaro, che creano un bel contrasto tra i toni freddi e caldi caratterizzati dal divano Habitat color ruggine e dai mobili in tonalità scure. La cucina è aperta sulla stanza, come un monolite, in un intenso blu cobalto; è stata progettata su misura da Cesar Cucine e Mo1950 per il cliente. 

 

Questa tonalità vibrante viene utilizzata anche nel corridoio d’ingresso, in cui una piccola volta a forma di tunnel monocolore dà il benvenuto nell’appartamento.

 

Non solo geometria e colore: Chromastudio ha voluto che l’arte e il design Made in Italy fossero un valore aggiunto e ha quindi scelto, come opera di maggior impatto della stanza, l’artista astratto Giorgio Pasqualetti e la sua opera Rovell n.16, un acrilico su tela le cui astrazioni geometriche conferiscono alla parete un aspetto tridimensionale e aggiungono energia al mood della casa. Un tocco più personale e artigianale è dato, invece, dalla lampada della designer Paola Croci che si chiama “L’incluso”.

 

Immagine gentilmente concessa di Riccardo Gasperoni

La palette della casa è morbida e armoniosa, fra toni argilla, blu e grigi chiari


Il colore è il filo conduttore dell’intero appartamento, in cui sono stati combinati materiali di alta qualità e rispettosi dell’ambiente. La palette è morbida e armoniosa, nei toni argilla, blu e grigi chiari, e creano un’atmosfera calma e rilassante che viene ulteriormente enfatizzata nelle due camere da letto, dove il colore è ancora più morbido, illumina gli ambienti e crea un senso di calore e intimità.

 

Il bagno è stato completamente rinnovato per ampliarne le dimensioni e adattarlo alle esigenze del cliente. Utilizzando una gamma di colori più neutri, è collegato al resto della casa, in quanto vi si accede dal corridoio d’ingresso, mettendo in risalto il tono blu del suo interno.

 

Articolo pubblicato su AD Spagna, adattato da Paola Corazza.

 

Immagine gentilmente concessa di Riccardo Gasperoni

La cucina è la protagonista assoluta, progettata su misura da Cesar Cucine e Mo1950. Ha un mood retrò, grazie al mix di piastrelle colorate con materiali più innovativi, come il pavimento.

Immagine gentilmente concessa di Riccardo Gasperoni

Il soggiorno-cucina è aperto, trasformando l'area in uno spazio funzionale, pratico e pieno di luce.

Immagine gentilmente concessa di Riccardo Gasperoni

Nel soggiorno si è creato un contrasto tra toni freddi e caldi, con pareti verdi e color cenere e il ruggine del divano.

Immagine gentilmente concessa di Riccardo Gasperoni

Il quadro di Giorgio Pasqualetti e la lampada di Paola Croci spiccano dalla parete di fondo, valorizzandola.

Immagine gentilmente concessa di Riccardo Gasperoni

La camera da letto principale è stata decorata con una combinazione di colori più tenui, creando una sensazione di relax e comfort.

Immagine gentilmente concessa di Riccardo Gasperoni

L'arredamento è stato progettato per trasformare la stanza nello spazio perfetto per riposare. Specchio di Zara Home e tavolino Palladium di Spinzi.

Immagine gentilmente concessa di Riccardo Gasperoni

La cameretta dei bambini gioca con forme geometriche e contrasti cromatici.

Immagine gentilmente concessa di Riccardo Gasperoni

La palette colori è morbida e armoniosa, fra toni argilla, blu e grigi chiari, creando un ambiente a misura di bambino.

Immagine gentilmente concessa di Riccardo Gasperoni

Il rivestimento in cemento lucidato crea una sensazione materica in uno dei bagni, con un mood da spa domestica, giocando con la luce naturale e artificiale.

Immagine gentilmente concessa di Riccardo Gasperoni

L'accesso al bagno principale dall'ingresso, che si collega naturalmente con il blu intenso del resto dell'appartamento.

Immagine gentilmente concessa di Riccardo Gasperoni

Il cemento lucidato e le texture fanno sembrare il bagno una spa domestica.

Immagine gentilmente concessa di Riccardo Gasperoni

La luce è uno degli elementi chiave del bagno, che utilizza una palette colori più neutra e calda.

Immagine gentilmente concessa di Riccardo Gasperoni

Gli elementi decorativi hanno un elemento in comune, il nero, filo conduttore di tutti gli ambienti.

GET IN TOUCH

SUBSCRIBE

Full Name *

Email Address *

Copyright © 2024, Art Gallery Websites by ArtCloudCopyright © 2024, Art Gallery Websites by ArtCloud